Rosetta

La signorina Rosetta

viveva nella sua casetta,

da dove guardava il mare

e non smetteva mai di sognare.

Sognava l’arrivo del grande amore

su una grande barca a motore.

Ogni giorno Rosetta si recava a lavorare,

perché ai suoi bambini voleva insegnare,

che andare a scuola è una bella esperienza

ed ogni persona è più povera senza.

Con libri, matite, pennelli e colori

dei suoi alunni scaldava i cuori.

Raccontava storie piene di fantasia

e un mondo ricco di poesia.

Ogni parola era uno scrigno segreto

bastava aprirlo e…

il giro del mondo era completo.

Ma mentre insegnava a scrivere e a contare,

al grande amore non poteva fare a meno di pensare

e appena arrivava alla sua casetta,

guardava il mare in tutta fretta.

Con il cannocchiale scrutava lontano,

ma c’era solo un solitario gabbiano.

Ogni mattina riprendeva a guardare,

con la speranza del suo amore incontrare.

Un giorno a scuola un nuovo maestro arrivò

ed il suo cuore sussultò,

perché anche lui con libri, matite, pennelli e colori

dei suoi alunni scaldava i cuori.

Raccontava storie di mondi lontani,

di viaggi in barca o con gli areoplani.

E da quel giorno la signorina Rosetta,

guardava il mare dalla sua casetta,

in compagnia di quel maestro

che amava i bambini e i libri di testo.

Aveva capito che vera avventura

è quella di portare CONOSCENZA e CULTURA.

 

 

 

 

Contatti

Anna Maria Giovannini (autrice)
giovannini_annamaria@libero.it
e
Massimiliano Lombini (illustratore)
massimiliano.lombini@ambienteverde.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Anna Maria Giovannini - Castel Maggiore (Bo)